Paolo Grassino

Paolo Grassino

Paolo Grassino è nato a Torino nel 1967, dove vive a lavora.
Con le sue opere propone una riflessione sulle derive della società attuale, sospesa sul crinale tra naturale e artificiale, tra precarietà e mutazione. Il suo lavoro è soprattutto una ricerca che recupera in pieno il senso della manualità: lavorando con gomma sintetica, legno, polistirolo e cera ma anche con tecniche più avanzate quali fusioni in alluminio o calchi in cemento, porta le sue opere scultoree ad un alto grado di spettacolarità.
Recenti mostre personali includono: Maree, Eduardo Secci Gallery, Relais Santa Croce, Firenze (2018); Paolo Grassino e Luigi Mainolfi- Casa fiat de Cultura, Belo Horizonte (2017); Analgesia Museo d’arte Contemporanea, Castello di Rivara, Torino (2016) Magazzinoscuro, MAC | Museo d’Arte Contemporanea, Lissone, Milano (2015); Ciò che resta, a cura di Daniele Capra, Marco Meneguzzo, Eduardo Secci Contemporary, Firenze (2014); Percorso in tre atti, Museo Pecci, Milano (2013); La oscuridad en la luz, IIC|Istituto Italiano di Cultura, Palacio de Abrantes, Madrid (2013); Atmosphere, Paolo Grassino e Pierluigi Pusole, Fondazione 107, Torino (2012); 2000… 201, Castello di Rivalta, Torino (2010); Contaminazioni, Pinacoteca Albertina, Torino (2010). Recenti mostre collettive includono: SPSI Art Museum, Shanghai a cura di IGAV (2015); Arti alle corti, Palazzo Cisterna, Torino (2015); 1985-2015, Museo d’arte italiana, Centro d’arte contemporanea, Castello di Rivara, Torino (2015); Icastica, Arezzo (2015); Il collasso dell’entropia, MAC|Museo d’Arte Contemporanea, Lissone, Milano (2014); Il giardino segreto, a cura di Lia De Venere, Castello Svevo, Bari (2013); Nelle terre di Piero. Omaggio a Manzoni, Palazzo Barbò, Torre Pallavicina, Bergamo (2012); Rewriting worlds. 4°, Moscow Biennale of Contemporary Art, Mosca (2011); KM011. Arti a Torino. 1995-2011, Museo di Scienze Naturali, Torino (2011); Gran Torino. The Crossroads of Italian Contemporary Art Scene, Frost Art Museum, Miami (2011); Senza rete, a cura di Marisa Vescovo, Alessandro Carrer, Etagi, S. Pietroburgo (2011); Macro Summer. La collezione e i nuovi arrivi, MACRO, Museo d’Arte contemporanea, Roma (2011).