RICHARD NONAS (NATO NEL 1936) È UN ANTROPOLOGO AMERICANO E SCULTORE POST-MINIMALISTA. VIVE E LAVORA A NEW YORK CITY.
NONAS È NOTO PER INSTALLAZIONI SCULTOREE MODULARI, PRINCIPALMENTE IN PIETRA O LEGNO, IN AMBIENTI INTERNI ED ESTERNI. CARTER RATCLIFF HA SCRITTO CHE “NON POSSIAMO AFFERRARE UNA SCULTURA DI NONAS SEMPLICEMENTE PENSANDOCI. LE SUE OPERE RICHIEDONO RISPOSTE INTUITIVE ED EMPATICHE.”

L SUO LAVORO È STATO PARAGONATO A QUELLO DI RICHARD SERRA, JOEL SHAPIRO E DOROTHEA ROCKBURNE. HA MOSTRATO IL SUO LAVORO A LIVELLO INTERNAZIONALE. HA CREATO UN’INSTALLAZIONE LUNGA 300 PIEDI NEGLI STATI UNITI AL MASSMOCA IN UNA MOSTRA PERSONALE, RICHARD NONAS: THE MAN IN THE EMPTY SPACE. IL SUO LAVORO È STATO PRESENTATO ALLA WHITNEY BIENNIAL DEL 1973. COURTNEY FISKE HA SCRITTO CHE NONAS TRATTA “LO SPAZIO COME UN MATERIALE”, CHE OGNI OPERA È INTESA COME “UN NETTO INSERIMENTO NELL’AMBIENTE DELLO SPETTATORE. IL SUO APPROCCIO AL MINIMALISMO NON INCLUDE SOLO SERIALITÀ, MA MANTIENE ANCHE UN SENSO DI AUTO-CONTENIMENTO E ATEMPORALITÀ. . “JOYCE BECKENSTEIN SCRIVENDO PER SCULPTURE MAGAZINE, DESCRIVE LO STUDIO DI NONAS COME UNA” WUNDERKAMMER PIENA DI MANUFATTI E CIMELI, NONCHÉ LAVORI PASSATI E IN CORSO … CON LE SORPRESE INASPETTATE DI UNO SCAVO ARCHEOLOGICO.