Max Tomasinelli nasce a Torino, nel 1971. Studia all’Istituto Italiano
di Fotografia di Milano, e successivamente lavora a campagne pubblicitarie per molte importanti testate giornalistiche come GQ Uomo, Vogue, Elle. Nel 2005 la sua carriera ha una svolta, decidendo di iniziare una propria ricerca personale.

Il suo lavoro indaga il linguaggio e la difficoltà della comunicazione umana. Oltre alla fotografia esprime i suoi contenuti con tecniche come il collage, il disegno e l’installazione.

Espone come residente al Castello di La Napoule a Mandelieu, selezionato dal La Napoule Art Foundation. Nello stesso anno è artista ospite alla National Academy School, a New York.

Il suo lavoro spazia anche verso il mondo della filmografia: ha diretto la fotografia di un documentario nel territorio ligure.