Mattia Sinigaglia

Mattia Sinigaglia

Mattia Sinigaglia nasce nel 1989 a Sirmione. Nel 2015 si laurea a pieni voti in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida del prof. Carlo Di Raco. Nello stesso anno partecipa a Some velvet drawings, a cura di Eva Comuzzi in collaborazione con Andrea Bruciati all’ArtVerona, e a Demanio Marittimo performance di disegno: In parte riproducendo forme note, in parte creando mostri sconosciuti: Drawing as Performance, a cura di Andrea Bruciati Marzocca di Senigallia. Nel 2016 viene selezionato dalla commissione curatoriale per il Premio O.R.A e nel Settembre dello stesso anno per la residenza Atelier-Austmarka in Norvegia. Nel 2017 e 2018 e selezionato fra i finalisti del Premio Combat mentre nel 2017 per il Premio Francesco Fabbri. Lo stesso anno presenta la sua prima personale intitolata Programma androgino 1999, nello spazio Labour Book+Selfmade residency, Venezia. Nel 2018 partecipa a Pausa babba (con mamma e papa) insieme a Francesco Cima e Paolo Pretolani nello studio di Thomas Braida, Valerio Nicolai e Enej Gala, Torino. Nello stesso anno e uno dei vincitori del Premio O.R.A ed e presente nella mostra collettiva The other side of the moon, curata da Eva Comuzzi e Orietta Masin presso la Galleria bertoni, Cervignano del Friuli (UD). A Dicembre 2018 presenta la sua seconda personale, dal titolo The left hand in the space oddity, presso la galleria Isolo17Gallery a Verona, curata da Eva Comuzzi. Da maggio 2019 partecipa alla residenza in “VIR ViaFarini-in-residence” a Milano. Nel giugno 2019 partecipa alla mostra collettiva “Crocodile tears” al Greenpoint open studios, Brooklyn, New York, a cura di Kate Mothes.

Dal 2014 fa parte del collettivo Fondazione Malutta, con cui ha partecipato negli anni a:
-Il Gemello cattivo, Museo Santa Maria della Scala, Siena.
-Fondazione Malutta at Monitor, Collezione Malutta + Black Market, a cura di Fondazione Malutta, Galleria Monitor, Roma.
-Finding Goran Gogic Robb Prurittt fleaa markett, Galleria A+A, Venezia.
-CollettivONI, curata da Fondazione Malutta, Finestra illuminata, Venezia.
-Fondazione Malutta meets the Albanian pavillion 8 to12 November, Padiglione Albania, 5.Biennale di Achitettura, Arsenale, Venezia.
-Perpendicular, Parallel Vienna, Vienna.
-PersonaliNI, curata da Fondazione Malutta, Finestra illuminata, Venezia. -La torre Maluttona, Galleria Monitor, Roma.
-BRISIT DE BARDO’ BARDO’/AI AI CARAMBA, Spazio buonasera, Torino. -Figolammerda, Spazio Ferramenta, Torino.
-Figolammerda 2, GAD Giudecca Art District, Venezia.