ABITIAMO IL MONDO 2020

ABITIAMO IL MONDO 2020

ABITIAMO IL MONDO

Cinque artisti con cinque mostre personali, sculture nel bosco, Street Art a Mombarcaro

Mostra a cura di Eva Menzio, Claudia Zunino, Francesco Pistoi.

“Certi alberi vicini alle case

sostano in una pace inclinata

come indicando come chiamando

noi, gli inquieti, i distratti

abitatori del mondo. Certi alberi

stanno pazientemente.”
(da Naturale sconosciuto di Mariangela Gualtieri, Bestia di gioia, Einaudi 2010)

Abitiamo il mondo. È un invito che Lunetta11 fa a sé e ai propri visitatori entrando e uscendo dalle sale espositive, attraversando il bosco e percorrendo le vie di paese. Abitare il mondo per riscoprirlo come mutuo appoggio tra natura e uomini, ritrovare un legame, un filo di respiro, di “Fiato”. In una poesia di Mariangela Gualtieri si canta di certi alberi vicini alle case, alberi che sostano in pace e di noi uomini inquieti e distratti. Il titolo della mostra è un omaggio a lei e un invito a noi: a non essere mai, mai più “distratti abitatori del mondo”.

CINQUE PERSONALI IN CONTEMPORANEA

Cinque personali di giovani artisti si snodano in contemporanea nei diversi spazi di Lunetta11 dando vita ad una esplosione di nuovi mondi estetici paralleli. Nell’ex fienile della borgata gli ultimi lavori ad olio e le carte di Andrea Barzaghi, milanese, nuovo talento della pittura italiana formatosi tra l’Italia e la Germania; nella biblioteca d’arte le opere di BR1, affermato artista della Street Art che propone nuovi lavori dal forte contenuto sociale; nella vecchia stalla i quadri di Alessandro Gioiello, che continua la tradizione dell’arte concettuale con un suo personale sguardo sulla storia dell’arte; al primo piano della casa bianca nel centro della borgata le opere di Shafei Xia, pittrice cinese che attorno alla pittura tradizionale del suo paese costruisce un mondo popolato da personaggi ironici; al piano terra i lavori di Solomostry, esponente della Street Art italiana, i cui mostri notturni stanno in breve tempo diventando icone di una nuova generazione dell’underground metropolitano.

LE SCULTURE NEL BOSCO

Nel bosco di castagni che circonda Lunetta11 i visitatori possono scoprire le sculture di Salvatore Astore, Roberto Barni, Paolo Grassino, Luigi Mainolfi, Richard Nonas.

La nuova scultura presente è “Fiato” di Paolo Grassino: due grandi cervi che accolgono i visitatori al loro ingresso nel giardino. Artista di fama internazionale, ha tra le sue esposizioni di maggior prestigio la presentazione dell’opera Madre al MACRO di Roma e la partecipazione alla Quarta Biennale di Mosca. La partecipazione a mostre in musei pubblici internazionali come il Frost Art Museum di Miami e il Loft Project ETAGI di San Pietroburgo. Mostra personale in Francia al Museo di Saint-Etienne e l’invito alla XV Quadriennale d’Arte a Roma. Del 2005 è la grande installazione sulla facciata della Fondazione Palazzo Bricherasio a Torino, mentre nel 2000 la GAM di Torino gli dedica una mostra personale.

STREET ART A MOMBARCARO

Per la mostra 2020 Lunetta11 porta nuovamente la Street Art a Mombarcaro con una installazione di bandiere e stendardi per le vie di paese ad opera di Solomostry. Durante le prime settimane di luglio l’artista è stato ospite per una residenza a Lunetta11 e ha prodotto insieme alle cucitrici del posto le bandiere e gli stendardi che coloreranno le vie di Mombarcaro da agosto fino a fine mostra, popolando il paese di mostri multicolori.

Abitiamo il mondo la nuova mostra Lunetta11 inaugurerà su invito domenica 6 settembre, e dal 7 settembre al 30 ottobre sarà aperta al pubblico tutti i giorni su appuntamento.

CHE COS’E’ LUNETTA11

C’è la Luna… e poi c’è Lunetta11

Lunetta è una piccola borgata nel comune di Mombarcaro risalente al XVII secolo nel territorio dell’Alta Langa. Il suo nome deriva dalla disposizione delle case a forma di luna calante.

Qui nel 2014 una famiglia torinese, attiva nel mondo artistico e musicale, ha acquistato e ristrutturato una porzione di paese con particolare attenzione ai vincoli paesaggistici ed ecologici. Alcuni membri della famiglia hanno eletto la borgata a loro residenza e, desiderosi di stabilire un legame con il territorio, hanno avviato il progetto di Lunetta11.

Lunetta11 è un luogo per l’arte contemporanea inaugurato nel 2019 presentando nel bosco, nei diversi edifici e nelle strade del paese, artisti di diverse generazioni. Più di tremila visitatori la scorsa estate hanno scoperto e amato questo luogo dove l’arte dialoga con la natura e con le architetture rurali.

Un nuovo modo di vivere l’arte adottando i tempi allentati e morbidi propri del ciclo naturale delle stagioni: le mostre di Lunetta11 restano aperte al pubblico dai 2 ai 3 mesi, come tante primavere, dando così l’opportunità al territorio e a Lunetta11 di radicarsi e crescere insieme.

Lunetta11 si inserisce nel mercato dell’arte in maniera alternativa potendo curare e ascoltare le esigenze dei collezionisti e proponendo accanto ad autori già affermatiastri nascenti dell’arte che qui trovano spazio in un ambiente unico e privilegiato.

Lunetta11 ha inoltre un’etichetta discografica che produce progetti in ambito di musica elettronica con grafiche di artisti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI LUNETTA11